Visualizzazione Internet Visualizzazione InternetChiudi Chiudi

DATI GENERALI
Stato della NotiziaUFFICIALE
ProtocolloVI28730
Data creazione01/18/2019
TitoloBonus Pubblicità: scadenza dei termini per la presentazione della 'Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati' per il 2018
Spedizione Notiziario Cartaceo
Annotazioni per segreteria
Seleziona il documento che ha generato la notizia
Redazione e Autori
DATI DI CREAZIONE
Documento creato da Daisy Molfese il 01/17/2019 alle ore 09:13:25 AM
Funzionario ResponsabileDaisy Molfese
Modificato da il 19/01/2019 alle ore 17
Redazione ResponsabileCN=Alberto Nardi/OU=AI/O=ASSINDVI/C=IT; CN=Renata Cavedon/OU=AI/O=ASSINDVI/C=IT; CN=Silvia Merlin/OU=AI/O=ASSINDVI/C=IT; CN=Admin/O=ASSINDVI/C=IT; CN=Susanna Checcatello/OU=AI/O=ASSINDVI/C=IT; CN=Daisy Molfese/OU=AI/O=ASSINDVI/C=IT
Show details for In BreveIn Breve
Hide details for In BreveIn Breve
Si ricorda che il 31 gennaio p.v. scadono i termini per la presentazione della 'Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati' per l'accesso al credito di imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali su quotidiani, periodici e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali ('Bonus pubblicità') per il 2018.
Show details for ApprofondimentiApprofondimenti
Hide details for ApprofondimentiApprofondimenti
Dal 1° al 31 gennaio 2019, chi ha presentato la 'Comunicazione per l'accesso al bonus pubblicità per il 2018' ed è presente nell'elenco pubblicato sul sito del Dipartimento per l'informazione e l'editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, può presentare la 'Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati nel 2018', attraverso l'apposita procedura accessibile dall'area riservata del sito dell'Agenzia delle entrate.

Si ricorda che lo scorso 21 novembre, chiusi i termini per la presentazione della 'Comunicazione per l'accesso al credito', è stato pubblicato l'elenco delle domande di "prenotazione" del beneficio. Poiché le istanze presentate hanno generato un fabbisogno finanziario ampiamente superiore agli stanziamenti previsti per l’anno 2018, si è proceduto alla ripartizione percentuale delle risorse tra tutti i soggetti che, nel rispetto dei requisiti e delle condizioni di ammissibilità, hanno presentato nei termini la comunicazione telematica.
All'interno dell'elenco, per ogni operatore è quindi indicata la somma "teoricamente fruibile", calcolata dall'Agenzia delle entrate sulla base del riparto percentuale, pari al 23% per gli investimenti incrementali sulle radio e televisioni locali, ed al 26% per gli investimenti incrementali sui giornali quotidiani e periodici, cartacei e online. Per gli investimenti incrementali effettuati su entrambi i canali la percentuale di riparto si colloca tra il 23% ed il 26%.

La determinazione del credito effettivamente fruibile in compensazione da ciascun richiedente sarà effettuata sulla base dei dati relativi agli investimenti effettivamente realizzati, che dovranno essere trasmessi dai richiedenti tramite l'invio della 'Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati' entro il 31 gennaio 2019.

A questo link è possibile consultare le FAQ relative al Bonus Pubblicità e, per qualsiasi chiarimento, è stata attivata la casella di posta elettronica info.bonuspubblicita@governo.it.
Show details for Collegamenti e AllegatiCollegamenti e Allegati
Hide details for Collegamenti e AllegatiCollegamenti e Allegati

Link

Notizia n. VI26567 del 15/09/2017
Notizia n. VI28313 del 12/10/2018
Hide details for Link alla GazzettaLink alla Gazzetta

DescrizioneLink


Allegati