Visualizzazione Internet Visualizzazione InternetChiudi Chiudi

DATI GENERALI
Stato della NotiziaUFFICIALE
ProtocolloVI28552
Data creazione12/13/2018
TitoloNuova iniziativa pilota dell’EIC: importanti novità per lo Strumento PMI di Horizon 2020
Spedizione Notiziario Cartaceo
Annotazioni per segreteria
Seleziona il documento che ha generato la notizia
Redazione e Autori
DATI DI CREAZIONE
Documento creato da Daisy Molfese il 12/13/2018 alle ore 10:02:45 AM
Funzionario ResponsabileDaisy Molfese
Modificato da il 13/12/2018 alle ore 12
Redazione ResponsabileCN=Alberto Nardi/OU=AI/O=ASSINDVI/C=IT; CN=Renata Cavedon/OU=AI/O=ASSINDVI/C=IT; CN=Silvia Merlin/OU=AI/O=ASSINDVI/C=IT; CN=Admin/O=ASSINDVI/C=IT; CN=Susanna Checcatello/OU=AI/O=ASSINDVI/C=IT; CN=Daisy Molfese/OU=AI/O=ASSINDVI/C=IT
Show details for In BreveIn Breve
Hide details for In BreveIn Breve
La transizione verso il nuovo Programma Quadro di Ricerca europea, Horizon Europe, sarà resa più agevole dall’introduzione sin dal 2019 di una nuova iniziativa pilota dell’European Innovation Council. Gli obiettivi saranno: supporto all’innovazione breakthrough, finanziamento ad innovazioni ad alto rischio e scale-up di start up innovative e PMI ad alto potenziale di innovazione. È confermata la Fase 2 dello Strumento PMI, inserita nell’Accelerator, uno schema che disporrà del budget previsto per la fase 2, ossia 1 miliardo di euro per il 2019/2020. Invece, da maggio 2019 la fase 1 dello strumento PMI non dovrebbe più essere finanziata.
Show details for ApprofondimentiApprofondimenti
Hide details for ApprofondimentiApprofondimenti
Lo scorso 28 giugno il Consiglio Europeo aveva invitato la Commissione a lanciare una nuova iniziativa pilota sull'innovazione breakthrough da attuarsi nel periodo restante di Horizon 2020. L’obiettivo è anticipare l’operatività del futuro EIC - European Innovation Council che sarà lanciato nell’ambito del pilastro III “Open Innovation” di Horizon Europe. Partendo da una rivisitazione dei vari strumenti contenuti nella fase Pilota EIC già lanciata all’inizio del 2018, si intende facilitare la transizione verso il nuovo Programma Quadro di Ricerca.  

La Commissione ha dunque elaborato proposta su un nuovo Pilota EIC per il periodo 2019-2020 che vedrà delle sostanziali modifiche, in particolare, per lo Strumento per le PMI. Gli elementi di tale proposta sono state recentemente presentate al Comitato di Programma Strategico di Horizon 2020, la discussione dovrebbe arrivare all’approvazione del primo Work Programme con le prime call a giugno 2019.

Confindustria ha lavorato intensamente per difendere i meccanismi europei di supporto alle PMI e, in particolare, per salvaguardare i principali elementi dello Strumento PMI di Horizon 2020, intervenendo sia nel negoziato in corso su Horizon Europe, che nel dibattito sul nuovo EIC Pilot di Horizon 2020.

Sul fronte Horizon Europe, un primo risultato positivo dell’azione svolta è stato ottenuto tanto in Parlamento quanto in Consiglio. Il primo, ha proposto l’introduzione nel Pilastro II di Horizon Europe di uno strumento mono-beneficiario espressamente dedicato ai progetti di innovazione delle PMI e dotato di un budget complessivo 2.5 miliardi di euro ed ha ugualmente stabilito che il 70% del budget del futuro EIC sia dedicato a start-up e PMI innovative.  

Il Consiglio ha invece proposto l’introduzione, sotto, come spiegato di seguito, l’Accelerator dell’EIC, di un supporto alle sole PMI e start-up attraverso un “grant only”, concesso una sola volta per un massimo di 2,5 milioni di euro.

I due approcci di Consiglio e Parlamento saranno oggetto di ulteriore confronto nell’ambito dei prossimi triloghi, con l’auspicio che si giunga ad un risultato finale positivo per le piccole e medie imprese italiane.

Per quanto riguarda l’EIC Pilot in Horizon 2020, anche grazie agli importanti interventi di lobby svolti, sembrerebbe preservata la Fase II dello Strumento PMI che continuerà a disporre del budget attualmente previsto (ancora 1 miliardo di euro per il 2019/2020) e sono state circoscritte a 100 milioni di euro le risorse da destinare alla sperimentazione dei nuovi strumenti dell’EIC (tali risorse dovrebbero essere prese dal budget dello strumento Inno-Fin del WP Access to Risk Finance).

Invece, da maggio 2019 la fase 1 dello strumento PMI non dovrebbe più essere finanziata.

Dalle informazioni ad oggi divulgate, emerge che gli obiettivi principali dell’EIC pilot 2019-2020 dovrebbero essere: 
Il nuovo Pilot dell’EIC dovrebbe essere composto da un Pathfinder per le innovazioni allo stadio iniziale, che raggrupperà le azioni FET OPEN e FET PROACTIVE, e da un Accellerator, dedicato alla fase di scale-up, nel quale troverà posto l’attuale fase 2 dello Strumento PMI. Questo secondo schema dovrebbe consentire di rendere la gestione dello strumento più flessibile e di adottare un approccio proattivo nei confronti di progetti ad alto rischio e potenziale di innovazione.

Lo strumento di maggiore interesse per le imprese sarà l’Accelerator che avrà le seguenti caratteristiche:
Per quanto riguarda gli altri strumenti dell’attuale EIC Pilot, ovvero il Fast Track to Innovation e i Prizes non ci dovrebbero essere dei cambiamenti sostanziali per il 2019-2020.

Un ruolo sempre più importante verrà ricoperto dall’EIC Advisory Board che assisterà la Commissione europea anche nella definizione delle strategie per il futuro European Innovation Council in Horizon Europe e la definizione del relativo programma di lavoro.
Show details for Collegamenti e AllegatiCollegamenti e Allegati
Hide details for Collegamenti e AllegatiCollegamenti e Allegati

Link


Hide details for Link alla GazzettaLink alla Gazzetta

DescrizioneLink


Allegati