Associazione Industriali della Provincia di Vicenza - Notizia internet n. VI26438 del 08/02/2017

Cerca nel nostro sito




Home > Notiziario

Notiziario

Cod. notizia:VI26438


Data Evento: 10/05/2017

Contributi a fondo perduto per progetti di promozione dell’export sviluppati dalle imprese che appartengono a Distretti e Reti Innovative Regionali (RIR). Bando POR FERS 2014-2020 Azione 3.4.1.

È stato pubblicato il bando(1) che consente di ottenere contributi a fondo perduto pari al 50% per progetti di promozione dell’export, presentati da Reti Innovative Regionali (RIR) e Distretti del Veneto, di importo tra 60.000 e 300.000 euro. Dotazione di 3 milioni di euro. Sportello aperto dal 24 luglio fino al 5 ottobre.

Approfondimenti

Beneficiari

Possono presentare domanda di sostegno i Distretti Industriali e le Reti Innovative Regionali (RIR) il cui soggetto giuridico rappresentante è stato riconosciuto dalla Giunta Regionale ai sensi dell’articolo 6 della legge regionale n. 13/2014. I soggetti giuridici dei distretti industriali e delle reti innovative regionali possono presentare più domande di sostegno per altrettanti progetti di promozione dell'export realizzati da almeno 3 (tre) imprese facenti parte del distretto industriale, ovvero componenti la Rete Innovativa Regionale.

Le aziende devono possedere i seguenti requisiti:
  • avere sedi operative o unità locali in Veneto
  • essere autonoma ai sensi al Regolamento (UE) n. 651 del 17 giugno 2014, Allegato I, rispetto ad ogni altra impresa partecipante al progetto;
  • presentare una situazione di regolarità contributiva previdenziale e assistenziale;
  • non presentare le caratteristiche di impresa “in difficoltà” così come definite dall’articolo 2, punto 18, del Regolamento (UE) n. 651/2014;
  • non essere in stato di liquidazione o di fallimento e non essere soggetta a procedure di fallimento o di concordato preventivo (ad eccezione del concordato preventivo con continuità aziendale).
  • per i distretti, con codice attività principale o secondaria rientrante nell’elenco approvato(2), in appendice al bando;
  • per le RIR, registrate al catalogo regionale della ricerca, entro la data di chiusura del bando.
I requisiti devono sussistere alla data di presentazione della domanda.


Dotazione

3 milioni di euro


Interventi ammissibili

I progetti dovranno realizzare presso le sedi operative o unità locali in Veneto, attività quali:
  • sviluppare percorsi di internazionalizzazione e favorire l’accesso e l'espansione delle PMI sui mercati esteri attraverso servizi specialistici, di assistenza, orientamento, affiancamento, informazione e promozione dell’export, al fine di una crescita competitiva del distretto o della RIR, consolidando o attivando relazioni per lo sviluppo delle attività attraverso la condivisione di funzioni d’impresa;
  • inserimento di un temporary export manager;
  • favorire iniziative che comprendono la partecipazioni a fiere del distretto o della RIR, purché il programma preveda anche altre attività. Per le fiere italiane sono ammesse solo quelle pubblicate sul sito www.calendariofiereinternazionali.it;
  • introdurre o rafforzare l’e-commerce del distretto o della RIR;
  • creare canali di incontro tra domanda e offerta quali la pianificazione di iniziative di incoming di operatori sul territorio del distretto o nei contesti produttivi della RIR.

Spese ammissibili

Le categorie di costo degli investimenti ammessi riguardano:
  1. consulenze specialistiche:
    1. di internazionalizzazione: studi di fattibilità, check up per lo studio dello sviluppo delle imprese sui mercati esteri obiettivo, piani di export, ricerca partner commerciali o industriali, consulenza straordinaria per contrattualistica, legali e fiscali (contrattualistica e doganale), certificazioni estere di prodotto e volte all’utilizzo e tutela dei marchi nei mercati esteri obiettivo, studi o servizi di consulenza per lancio nuovi prodotti o prodotti già esistenti su un nuovo mercato in un altro Stato UE o terzo, consulenze per incoming o per e-commerce;
    2. di business: per impiego di un temporary manager (esterno e temporaneo), che conduca, coordini e gestisca il progetto, curi la commercializzazione all’estero, definisca modelli di business e piani di export. Il manager può essere libero professionista o associato/accreditato presso associazioni rappresentative o promotrici di temporary manager o socio di società di consulenza che esercitino attività di fornitura di temporary manager(3).
  2. Partecipazioni a fiere:
    1. locazione degli spazi espositivi;
    2. installazione, per servizi esterni di progettazione e montaggio dello stand, trasporto materiali e prodotti e relative spese di assicurazione, esclusi i costi degli arredi dello stand;
    3. gestione dello stand, costi del personale (dipendente o esterno es. hostess/steward), traduttori e interpreti.
  3. Spese per garanzie bancarie, assicurative o dei confidi.
Le spese possono essere sostenute dalle singole imprese fino al limite per ciascuna del 50% del totale del progetto, mentre possono essere sostenute solo da un unico soggetto qualora sia stato individuato un mandatario.

Decorrenza: le spese dovranno essere sostenute entro due periodi:
1^ periodo: dal 25 luglio 2017 al 31 marzo 2018, in cui sostenere almeno il 20% delle spese ammesse da rendicontare tra il 1 aprile 2018 e il 31 maggio 2018, con richiesta di acconto del contributo;
2^ periodo: dal 1 aprile 2018 al 16 luglio 2018, in cui sostenere le restanti spese. I pagamenti, la rendicontazione finale con richiesta di saldo contributo andranno eseguiti entro 60 gg dalla conclusione del progetto, quindi al massimo entro il 14 settembre 2018.

Importo: da 60.000 a 300.000 euro.
In rendicontazione è ammessa la compensazione tra voci di spesa fino al 20% del totale ammesso, e una riduzione del 30% delle spese ammesse senza decurtazioni del contributo, dal 30% al 50% con riduzione del contributo,
oltre il 50% con revoca del contributo.

Vincoli: i beni agevolati sono ammessi a vincolo di destinazione d’uso e funzionalità dell’intervento per almeno 3 anni dal pagamento a saldo.


Agevolazione

Contributo in conto capitale del 50% delle spese ammesse, compreso tra 30.000 e 150.000 euro.

Erogazione: acconto pari alla spesa rendicontata nel primo periodo di svolgimento del progetto, e saldo al termine del progetto. Possibilità di richiedere un anticipo del 40% del contributo concesso con fideiussione.

Regime: in esenzione(4) e possibile cumulabilità entro i limiti del Regolamento.


Presentazione e valutazione della domanda

Presentazione tramite il portale regionale SIU della Regione, con firma digitale, dal 24 luglio 2017 ore 15.00 al 5 ottobre 2017 ore 17.00.

La valutazione delle domande è di tipo valutativo a graduatoria. Dopo una verifica amministrativa da parte di AVEPA, una commissione tecnica effettua la valutazione del progetto sulla base di criteri indicati all’art. 10.5 del bando. La commissione valuta anche l’idoneità dell’eventuale temporary manager. A parità di punteggio, viene data priorità ai progetti con maggior numero di imprese partecipanti.


Note:
(1) DGR 1104 del 13/7/2017
(2) DGR 2415 del 16/12/14 all. B
(3) Sono considerati idonei i nominativi selezionati dal Ministero per lo Sviluppo Economico al sito: http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/incentivi/commercio-internazionale/voucher-per-l-internazionalizzazione
(4) Regolamento UE n. 651/2014

Portale SIU per domande
Modulistica



Bando per il sostegno a progetti di promozione dell'export sviluppati da Reti Innovative Regionali e Distretti Industriali1104_AllegatoA_350010.pdf1104_AllegatoA_350010.pdf
Modello descrittivo del progetto1104_AllegatoB_350010.pdf1104_AllegatoB_350010.pdf
Modello di riferimento mandato con rappresentanza1104_AllegatoC_350010.pdf1104_AllegatoC_350010.pdf
Modalità operative di rendicontazione1104_AllegatoD_350010.pdf1104_AllegatoD_350010.pdf


© Confindustria Vicenza - 2017



Altre notizie sull'argomento

Per maggiori informazioni rivolgersi:
Area Credito e Finanza
Piazza Castello, 3 - 36100 Vicenza
tel. 0444 232500 - fax 0444 526155
email: finanza@confindustria.vicenza.it